Skip to content

Racconto: Fuga dall’incubo – Pt. 1/10

dicembre 18, 2012

Inizio a pubblicare un racconto in dieci parti. Non è leggero e spensierato come può sembrare all’inizio, aspettatevi una tematica pesante. Attenzione ai particolari.
Buona lettura!

__

Apro gli occhi e vedo, attraverso il vetro a cui sono appoggiata, il mondo che corre in direzione contraria. O forse corro io? Dicono che un cane, quando sale in macchina, pensa che il mondo intorno a lui si muova. Ma forse lo dicono scienziati che non sono abbastanza intelligenti per capire quanto sono intelligenti i cani. Chi lo sa? Tutto dipende da come guardi la realtà. Quanti punti di vista ci sono! E magari sono tutti giusti, o tutti sbagliati…
Mi sveglio con il controllore che mi apostrofa perché ho i piedi appoggiati sul sedile davanti al mio. Non c’è nessun altro su questo scompartimento, e forse nell’intero vagone. Volevo solo togliermi i tacchi e rilassarmi, e invece mi sveglio di soprassalto con quest’arpia avvelenata. E’ più giovane di me, ma ha già il tono di voce di mia nonna quando diceva a mio nonno che nella vita non aveva mai combinato niente. Ha i boccoli che tendono verso le sue labbra e si muovono quando parla. Ma sarebbe carina, se non fosse odiosa.
Mentre infilo i piedi nelle scarpe, con le mani cerco il biglietto. Dove cavolo l’ho messo? Dovevo dormire molto profondamente, perché ora mi sento confusa e non riesco a ricordare né dove ho messo il biglietto né dove sto andando. E’ come quando ci si sveglia in una stanza d’albergo e per qualche secondo si cerca di capire dove si è. Solo che la mia confusione non passa. E la giovane arpia mi apostrofa di nuovo: «Insomma, ce l’ha o no il biglietto?». Cavolo, mi sembra strano, ma penso proprio di non averlo! Non lo trovo da nessuna parte! Eppure non sono mai salita su un treno senza biglietto… così sono costretta a dirle, accennando un sorriso di circostanza: «Eh, mi sa che non ce l’ho».
La sua voce si fa stridula, mi fa venire la pelle d’oca come un gessetto non spezzato sulla lavagna. «E dove crede di andare senza biglietto? Siete tutti uguali voi viaggiatori! Credete di poterci imbrogliare! Sale sul treno della vita senza biglietto, lei! Ma adesso dovrà scendere, signorina, scendere!». Vorrei strangolarla! Ma mi conviene essere diplomatica, anche perché proprio non riesco a ricordare un accidente e non vorrei ritrovarmi in qualche stazione sperduta senza memoria: «Mi scusi, ha ragione, ma… ha detto il treno della vita? Cosa intende?». Il controllore sbuffa: «Cosa vuole che intenda? La vita! Il treno della vita! Signorina, lei è nata senza avere il biglietto!». Queste parole mi fanno paura. Balbetto a pappagallo: «Nata… senza biglietto? E se scendo dal treno, cosa succede? Voglio dire… morirò?». Sbuffa di nuovo. E’ sempre più inviperita: «Morirebbe se arrivasse a destinazione! Ma insomma, non le hanno spiegato proprio niente? Il treno della vita porta alla morte, ma lei non può arrivarci, se non esibisce il biglietto!». Deglutisco: «Cosa mi succederà allora?». Si stringe fra le spalle: «Cosa vuole che ne sappia? Io sono pagata per farla scendere, so solo questo».
Detto ciò, ignorando le mie proteste e le mie domande, apre il finestrino. La pressione del vagone mi spinge all’esterno, come accadrebbe in aereo se si potesse aprire un finestrino. Mi aggrappo ai bracciali del mio sedile e sento le scarpe scivolarmi via dai piedi per volare fuori, nel vuoto. La prego di richiuderlo, ma il controllore per tutta risposta sbuffa di nuovo. Lo sforzo è incredibile. Le mie mani scivolano sui sedili, vengo risucchiata…

>> Continua

Annunci

From → Horror, Racconti

4 commenti
  1. Scusa eh…prima dici “attenti ai particolari”. … 😦 …e poi….

    • )

  2. …come farà senza scarpe….

    • Che scema che sei! 😀

Sì, puoi scrivere un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: