Skip to content

Pertini e l’amnistia agli anarchici

giugno 20, 2014

Sandro Pertini fu presidente della repubblica dal 1978. Già nel discorso di insediamento citò Gramsci e gli anarchici in carcere. Lo stesso anno liberò gli anarchici con un’amnistia. Alla domanda sul perché lo avesse fatto rispose:

“Come potevo non farlo? Vede, io sono un vigliacco. Tutti noi siamo dei vigliacchi. Quando parliamo di democrazia siamo tutti in malafede. Democrazia significa governo del popolo, ma se governasse il popolo non governeremmo noi. Lo facciamo perché il governo è più facile dell’autogestione, più comodo. E perché, ammettiamolo, un po’ ci piace avere tutto questo potere. E continueremo a governare. Ma l’amnistia è un atto dovuto, visto che hanno ragione loro. E una parte di me spera che prima o poi vinceranno”

La risposta di Pertini è tratta dal libro “Pertini sì Pertini no”, di Livio Zanetti. Che non vale la pena di leggere, con l’unica eccezione di questo paragrafo.

Annunci

From → Opinioni

One Comment
  1. Ohhhh….”é un atto dovuto visto che hanno ragione loro”…. Grande Pertini

Sì, puoi scrivere un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: